Bastione Sangallo di Fano - Fano
DESCRIPTION

Il Bastione Sangallo, detto anche Baluardo del Sangallo o Polveriera, si trova all'estremo angolo orientale della città. Chiudeva le antiche Mura Malatestiane parallele al mare all'angolo orientale.

Il Bastione è stato progettato da Antonio da Sangallo il giovane nel 1532, quando il Papa Clemente VII volle una completa revisione delle strutture difensive nella Marca anconetana.
L'opera fu portata a termine nel 1552 da Luca da Sangallo, nel periodo del pontificato di Giulio III, il cui simbolo campeggia nello sperone antistante la stazione ferroviaria, ivi sistemato in occasione dell'anno santo 1550.

Internamente si divide in due livelli, uno più alto (piazza alta) da dove le artiglierie avevano modo di controllare mare e spiaggia, e uno più basso, distinto in una piazza a mare ed in una piazza a monte, dotate di porticati. La santabarbara (da cui il nome Polveriera) era sistemata nel punto più difeso e inaccessibile del Bastione. Col passare del tempo si finì per usare a scopo difensivo soltanto la piazza alta.

Il Bastione, recentemente restaurato, è aperto al pubblico per la visita e vi si svolgono eventi culturali.

 

Autore: Belacchi Andrea, Poggiani Luciano

Fonte: http://www.lavalledelmetauro.it/contenuti/beni-storici-artistici/scheda/5446.html

MULTIMEDIA

Around

To arrive

HTML 4.01 Valid CSS Page loaded in: 0.166 - Powered by Simplit CMS